matematica finanziaria: annualità costanti posticipate limitate

somme ad interesse composto

In estimo, in matematica finanziaria, indichiamo con “annualità” quei valori che si ripetono annualmente per un certo numero di anni: incassi, rendite, spese, quote (di manutenzione, di ammortamento, etc… ); se l’importo è costante la matematica fornisce una formuletta (ricavabile facilmente con le regole delle progressioni geometriche) che ci permette di calcolare subito l’accumulazione1 .

messaggio pubblicitario:

 

Il problema delle annualità

Se indichiamo con “a” il valore annuo che si ripete e con “n” il numero delle ripetizioni le formule da applicare, per l’accumulazione finale e per l’accumulazione iniziale, sono le seguenti2 :

 

matematica finanziaria - annualià - accumulazione finale e accumulazione iniziale - formule

 

Il problema delle annualità a lezione, a scuola o durante i corsi di recupero

accumulazioni: lo scoglio dello studente!

Nei corsi di matematica finanziaria o di estimo, spesso l’introduzione di questo argomento genera confusione: l’errore più frequente, comune un po’ a tutti gli studenti (allievi geometri o agrari, periti in erba o aspiranti professionisti) è quello di contare malamente il numero di ripetizioni e conseguentemente applicare la formula adatta ma con l’esponente (della “q”) inferiore di 1 rispetto a quello corretto. Ulteriore aggravante è la (deprecabile) prassi di lanciarsi nella risoluzione di un problema (di estimo) omettendo il grafico.

 

Non mi stancherò mai di ripetere che il primo passo fondamentale per la risoluzione di un  esercizio di matematica finanziaria è quello di riportare i dati forniti su un asse temporale, ovvero di disegnare il grafico con i dati del problema…

 

la nostra soluzione alle difficoltà degli allievi: il tutor virtuale

facile, automatico e gratuito

Oltre a (ri)proporre i nostri esercizi interattivi, disponibili nell’aulaweb, lo scopo di queste righe è quello di presentare il nostro tutor virtuale, sempre presente e sempre disponibile online: si tratta di una procedura automatizzata che dopo aver inserito i dati di un problema (sulle annualità) fornisce la formula risolutiva e ne disegna il grafico…

etutor - docente virtuale di estimo - solutore esercizi matematica finanziaria - GRATIS!

L’obiettivo è quello di fornire un supporto allo studio ed un metodo di confronto per verificare la corretta impostazione dei problemi scolastici:

usate l’applicazione per capire se la vostra idea di risoluzione è corretta, non usatela per farvi fare i compiti da misterschool!

 

#buonapreparazione! ;)

 

 

1 intendiamo con accumulazione la somma di tutti i capitali (ripetuti nell’intervallo di tempo) e degli interessi maturati.
2 il significato dei termini che compaiono nella formula dovrebbe essere noto:
– “i” è il saggio d’interesse mentre
– “q” è il “montante unitario”, matematicamente dato dalla somma di 1+i; (q = 1 + i).

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *