geometri, abilitazione: come redigere la domanda di ammissione

È dal 2013 che proponiamo, per agevolare i “nostri” candidati, uno schema della richiesta di ammissione conforme alle specifiche del Ministero. Il nostro modello può ancora risultare utile, ma
ATTENZIONE: quest’anno occorre utilizzare il modello (di domanda) allegato all’ordinanza stessa!

ultima revisione: 26 maggio 2018
penultima revisione: 15 aprile 2016
pagina aggiornata il 13 marzo 2015
primo inserimento: 22 febbraio 2014


esami di Stato per l’abilitazione all’esercizio della libera professione di geometra
i documenti da presentare per sostenere l’esame

Il contenuto della domanda e gli allegati necessari, sono chiaramente specificati dall’ordinanza del 18 maggio 2018 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, agli articoli 4,5 e 6 (in particolare).

ATTENZIONE:
per essere ammessi alla sessione d’esami di quest’anno occorre redigere la domanda utilizzando il modello allegato (ALLEGATO 1) all’ordinanza stessa!

Quest’anno (2018) non è più sufficiente redigere e inoltrare la richiesta di ammissione in modo conforme alle prescrizioni, seguendo in particolare:

  • l’articolo 4 per le «modalità di presentazione»,
  • l’articolo 5 per i contenuti e
  • l’articolo 6 per i necessari documenti da allegare;

Secondo le disposizioni contenute nell’Ordinanza n°416/2018, firmata (d’urgenza) dal Ministro Fedeli il 18 maggio e pubblicata nella Gazzzetta Ufficiale n°41/2018, è necessario presentare la richiesta di ammissione agli esami

utilizzando esclusivamente il modello allegato 1 alla presente ordinanza, con marca da bollo…

E, continua l’ordinanza al comma primo dell’articolo 5, la domanda deve essere

corredata della documentazione indicata nel successivo articolo 6.


abilitazione: dove studiare? come organizzare lo studio?
→ la guida (gratuita) con consigli e risorse didattiche


un modello di “domanda d’ammissione”, già pronto…

Abbiamo aggiornato questo scritto il 26 maggio 2018, ma abbiamo deciso di mantenere, per questo paragrafo, la stessa (vecchia) intestazione della prima edizione: anche se ora si parla dell’allegato uno, il modello ufficiale fornito con l’ordinanza.

il contenuto della domanda

La richiesta di ammissione agli esami, prodotta in carta bollata, deve riportare la data e la firma; è redatta dai candidati seguendo il modello allegato e rilasciata sotto forma di autocertificazione e corredata della documentazione indicata nell’articolo 6.

I dati, le informazioni fondamentali da non dimenticare sono:

    • il cognome e il nome;
    • il luogo e la data di nascita;
    • luogo di residenza e recapiti (posta elettronica, cellulare, etc…)
    • posizione nel registro dei praticanti;
    • il titolo di studio;
    • il requisito di ammissione posseduto: titolo di studio1 + praticantato2 3 (ove previsto).

1 diploma o istruzione superiore; laurea triennale o quinquennale (specialistica/magistrale) o diploma universitario per i candidati alla sezione «geometri laureati»: secondo quanto è stabilito dall’articolo 2, comma 2 e con riferimento alle tabelle C, D, E (allegate) per le equipollenze
2 tirocinio o praticantato (nelle modalità prestabilite [articolo 2, comma 1]).
3 Il termine per completare il periodo prestabilito per il tirocinio, per la sessione corrente, è il 28 novembre 2018: «il giorno antecedente la prima prova d’esame» [articolo 2, comma 3].

Si rinvia ai «requisiti di ammissione» riportati nell’Ordinanza Ministeriale (articolo 2) e alle tabelle allegate.

ATTENZIONE:
I candidati che stanno ancora svolgendo il tirocinio e che lo completeranno entro il giorno fissato3 devono:

  1. dichiarare nella domanda che comunicheranno al Collegio l’avvenuto compimento della pratica professionale;
  2. (dopo aver terminato il praticantato) produrre e inoltrare al proprio Collegio l’autocertificazione che ne attesti il completamento (punto uno, sopra).


messaggio pubblicitario:

 

E questo è l’elenco (obbligatorio) dei documenti da numerare e da allegare:

  1. curriculum1-bis in carta semplice, firmato dal candidato ed
  2. eventuali pubblicazioni di carattere professionale2-bis
    1-bis relativo all’attività professionale (realmente) svolta, agli eventuali percorsi formativi compiuti (es: certificazione energetica, figure sicurezza ex dLgs. n°81/2008), etc…
    2-bis possono essere i libri tecnici (o afferenti la professione), gli articoli o gli interventi o gli scritti di natura tecnico-scientifica pubblicati nelle riviste specialistiche.

    Se non siete (ancora) autori di pubblicazioni tecnico-scientifiche: ignorate questo punto saltandolo e riprendendo la numerazione del punto successivo dal “2”, così come mostrato di seguito. ;)
  1. ricevuta del versamento della tassa di ammissione agli esami dovuta all’Erario, importo €49,58;
  2. ricevuta del versamento di €1,55 quale contributo dovuto all’Istituto Scolastico;
  3. fotocopia non autenticata del documento di identità;
  4. elenco dei documenti prodotti a corredo della domanda e numerati in ordine progressivo.

ATTENZIONE:
l’elenco (citato in ques’ultimo punto), va scritto su carta semplice e deve essere firmato; deve riportare la lista dei documenti allegati: compreso se stesso!
E con un proprio numero d’ordine: il cinque nell’esempio sopra.


Il versamento di 49,58 euro4 , in favore dell’Ufficio locale4-bis dell’Agenzia delle Entrate, va effettuato utilizzando il modello F23: codice tributo: 729T (banca o ufficio postale)4-ter .

Non deve essere richiesto ai candidati l’esborso, a qualsiasi titolo, di ulteriori somme di denaro in relazione all’espletamento degli esami di cui alla presente ordinanza ministeriale.5

4 articolo 6 dell’ordinanza Ministeriale del 18 maggio 2018;
4-bis in relazione alla residenza anagrafica del candidato;
4-ter indirizzo esterno aggiornato a maggio 2018: il collegamento mostra il modello F23 disponibile nella nuova posizione sul sito dell’Agenzia delle Entrate;
5 così recita (espressamente) l’ordinanza n°416 del 18 maggio 2018 all’articolo sei, comma due.


modalità di presentazione

L’istanza, datata e sottoscritta dal candidato, deve essere indirizzata al Dirigente scolastico dell’Istituto presso il quale si sosterrà l’esame, ma va consegnata (spedita per raccomandata o inoltrata via pec →cng@geopec.it) al proprio Collegio nei 30 giorni successivi alla data di pubblicazione ovvero entro il 24 giugno, per la sessione in corso6 .

6 In verità il 24 giugno sarà una domenica, dunque la data slitta al primo giorno lavorativo utile che è lunedì 25 giugno 2018… Ma questa (24/06) è la data riportata nella pubblicazione ufficiale: fissiamo questo termine.


Il modello proposto da misterschool

spiegato, modificabile, gratuito

Il mio consiglio è di consultare, in ogni caso, i siti dei Collegi, qualora gli stessi non abbiano già provveduto all’invio diretto, dove spesso è disponibile un fac-simile di domanda con le relative istruzioni…
L’ottimo spazio web del Collegio dei Geometri di Treviso7 , ad esempio riporta diversi file editabili, in formato Microsoft Word™, che coprono tutta la casistica…

modello istanza ammissione esame

Un modello di domanda (già predisposto e da compilare) con le relative istruzioni, è da sempre disponile nell’aulaweb, nello spazio dedicato al gruppo di studio e, dalla sessione di esami del 2015, puoi scaricare il nostro modello8  e le relative istruzioni di compilazione direttamente da questa pagina, senza registrazione! ;)

 

Come prepararsi al meglio (e risparmiare)

ricordo ai geometri che per preparare ed affrontare serenamente gli Esami di Stato, sono disponibili su misterschool.it/, anche per la sessione corrente (2018), le pagine speciali contenenti tutte le informazioni, i consigli, il materiale didattico.9

7 ne ho citato uno tra i tanti, ma ci sono molti casi simili, in rete: dal Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati della provincia di Prato, al Collegio di Campobasso, etc, etc.
8 la cartella è in formato *.zip, un file compresso, e contiene tre documenti nei formati:

  • «word 1997» (*.doc),
  • «open office» (*.odt),
  • e *.pdf.

Ingrandendo l’immagine, facendo clic, si apre il *.pdf con le istruzioni e i nostri suggerimenti per la compilazione (conformi alle specifiche del Ministero).



9 le risorse didattiche di misterschool.it per preparare l’esame:

A partire dalla guida gratuita, progettata appositamente per orientare il candidato nello studio, con molte risorse dedicate all’esame di abilitazione:

  1. informazioni generiche (come si svolge l’esame, come improntare lo studio, etc…);
  2. lezioni o dispense
  3. i testi suggeriti: un elenco con le descrizioni dei più importanti e qualche consiglio;
  4. come cercare (e trovare)  i volumi da studiare e quelli da consultare;
  5. i libri usati, venduti direttamente da chi ha già sostenuto l’esame [sulla nostra pagina facebook];
  6. la ricerca mirata delle dispense in rete, etc…

Comments

Rispondi a misterschool.it Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *